Processing

Se credi nella libera informazione, puoi!

  • EUR *

Se credi nella libera informazione, puoi!

Home » Attualità » M.I.O.: Preoccupati da insetti e futuro del settore Ho.Re.Ca.

M.I.O.: Preoccupati da insetti e futuro del settore Ho.Re.Ca.

da | Gen 16, 2023 | Attualità

Il movimento M.I.O. Italia con il suo presidente Raniero Albanesi ha preso carta e penna e ha scritto al Governo per intraprendere un percorso di cooperazione in favore e aiuto della categoria Ho.Re.Ca.

Ho.Re.Ca., è l’acronimo di hotellerie-restaurant-café e fa riferimento al settore dell’industria alberghiera per indicare la distribuzione di un prodotto di queste aziende.

Probabilmente non è semplice per l’esecutivo, dopo questi primi 100 giorni, trovare delle soluzioni immediate per questo settore dell’ospitalità che quotidianamente deve fare i conti con aumenti incisivi che toccano anche il 10% in alcuni settori.

Indubbiamente un settore importante e strategico che ha la necessità, come associazione di categoria nazionale, di proporre modelli di sviluppo per il settore, per percorrere la via della ripresa in questo 2023.

Nella nota inviata a Palazzo Chigi, Albanesi dice: “Il 2023 deve essere l’anno della ripresa del settore Ho.Re.Ca. Malgrado i toni trionfalistici, mancano al settore decine di miliardi di fatturato per tornare al livello del 2019”.

Un passaggio importante riguarda la preoccupazione del movimento sulla possibilità di vedere nelle nostre tavole l’arrivo di grilli e blatte “commestibili”.

Infatti, su questo Albanesi dice: “Serve aumentare la difesa del nostro patrimonio enogastronomico, per difenderlo dagli attacchi che vengono perpetrati utilizzando il Nutriscore e la strumentale campagna di marketing sull’alimentazione a base di insetti”.

Anche il vicepresidente di M.I.O. Mirko Zuffi sottolinea che: “Troppe cose sono ancora irrisolte ma certi di ricevere una risposta, vogliamo iniziare un nuovo percorso di condivisione e collaborazione per spiegare agli esponenti del Governo il nostro nuovo documento, ricco di punti, il quale può generare la prima vera svolta per il settore horeca che in ginocchio sta resistendo a sfide difficilissime ed imprevedibili da tre anni”.

Mirko Zuffi

Probabilmente anche tutti noi italiani dovremmo preoccuparci di vedere arrivare, sui nostri piatti, insetti, grilli e blatte, sostenendo questi imprenditori che lottano per la difesa alimentare della nostra tradizione e cultura italiana.

L’Italia è un Paese fortemente differenziato e qualitativamente ricco di cultura e storia dell’alimentazione, mentre un menù a base di blatte e insetti rappresenta quanto sia di più lontano, sradicante e distaccato delle nostre eccellenze culinarie.

Abbiamo il coraggio di difendere la democrazia anche attraverso la moltitudine infinita dei sapori e saperi della nostra tradizione.

Andrea Caldart

Link utili:

https://www.mioitalia.it
Contenuti correlati

Condividi

Condivi questo Articolo!