Processing

Se credi nella libera informazione, puoi!

  • EUR

Se credi nella libera informazione, puoi!

Home » Attualità » Morti per la propaganda!

Morti per la propaganda!

da | Ott 30, 2022 | Attualità

Non era ancora trascorso il primo mese di guerra che Kiev annunciava di avere ucciso 44.000 soldati russi.

Poi i numeri sono calati a 31.000 e poi ancora saliti a 50.000 quindi a 65.000 e ora sembra si stia viaggiando verso i 100.000.

Da sette mesi la Russia sta perdendo la guerra e l’Ucraina invece … Va alla grande!

“Potrebbe arrivare a 40 mila il numero di soldati russi morti, feriti, presi prigionieri o dispersi nella guerra in Ucraina: lo scrive il Wall Street Journal citando un alto dirigente della Nato”.

Era il 23 marzo 2022 quando l’agenzia ANSA rilanciava la notizia.

La resistenza Ucraina, neo nazisti o meno sempre resistenza è, dimostra di esser forte al punto che l’umore dei soldati avversari era già allo stremo e ormai prossimi a disertare entro i primi 60 giorni di conflitto.

Ovvio che Putin aveva già dei nemici interni pronti a prendere il suo posto.

Il 9 giugno si apprendeva di 31.000 militari Russi. “Oltre 31.000 militari russi sono già morti in Ucraina. – riportava l’ANSA-

Dal 24 febbraio, la Russia paga ogni giorno quasi 300 vite dei suoi soldati per una guerra completamente insensata contro l’Ucraina.

E comunque verrà il giorno in cui il numero delle perdite, anche per la Russia, supererà il limite consentito”.

Lo affermava in quei giorni  il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Telegram. 

Ma pochi giorni dopo i morti arrivano a 49.000.

Sorpresa delle sorprese il 15 luglio almeno 11.000  morti resuscitano.

Ammonterebbero a 38.000 le perdite fra le fila russe dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente. (ADNKronos) https://www.lasicilia.it/adnkronos/news/ucraina-kiev-morti-38-000-soldati-russi-distrutti-1672-tank–1726390/) .

Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di circa 38.000 uomini, 1672 carri armati, 3866 mezzi corazzati, 842 sistemi d’artiglieria, 247 lanciarazzi multipli, 109 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino, che specifica che i dati sono in aggiornamento a causa degli intensi combattimenti, le forze russe avrebbero perso anche 220 aerei, 188 elicotteri, 2731 autoveicoli, 15 unità navali e 681 droni.

Arriviamo quindi al 21 settembre quando le cronache, equilibrate e sempre ben informate, dalla CIA,  riportavano che “Kiev parla di “circa 55.110” russi deceduti, ma per il ministro russo della Difesa Shoigu le perdite ammontano a 5.937 persone”

Ma a meno di un mese dopo, siamo a metà ottobre, i Russi deceduti al fronte sarebbero saliti a circa 100.000 o giù di lì.

Il balletto delle cifre macabre continua e tutto porterebbe a una imminente sconfitta della Russia, che quindi sarebbe pronta a usare la bomba atomica per chiudere la partita.

Ma quel pazzo di Putin l’ha escluso categoricamente proprio nelle scorse ore.

Un attacco nucleare non ha nessun senso per la Russia”, sottolinea Putin e ancora torna invece a accusare l’Ucraina di voler “realizzare e coprire le tracce” di una “bomba sporca” (bomba convenzionale imbottita di uranio radioattivo- ndr).

Confermando, quindi, come la geopolitica si sia grandemente rivoluzionata in questi ultimi anni, arriva a accusare, senza mezzi termini, l’Occidente in quanto “incapace di governare da solo l’umanità” per quanto ci provi disperatamente, aggiungendo che “la maggior parte dei popoli del mondo non vuole più sopportarlo, questa è la contraddizione principale, la situazione è rivoluzionaria”.

Da un lato accusa, ma dall’altro tende una mano al dialogo con gli Stati Uniti.

Un dialogo per essere tale deve contemplare almeno due soggetti ma in questo momento l’inquilino della Casa Bianca rifiuta ogni contatto con il suo acerrimo nemico russo e ha esplicitamente dichiarato di non aver alcuna intenzione di affrontarlo nel prossimo incontro dei G20 a Bali.

Anzi, per tutta risposta, pacifista ovviamente, gli USA hanno deciso di aggiornare l’arsenale nucleare in Europa e dislocato 4.700 soldati di una forza speciale di intervento al confine della Romania.

La 101esima divisione aerotrasportata Usa è stata infatti dispiegata in Europa per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale, rende noto l’emittente TV Cbs.

Secondo quanto riportato da AdnKronos lo scorso 22 ottobre, i 4.700 soldati della divisione sono in Romania, a pochi chilometri dall’Ucraina. “Siamo pronti a difendere ogni centimetro del territorio della Nato. Portiamo una capacità unica. Siamo una forza di fanteria leggera ma portiamo con noi la mobilità, con i nostri aerei e assalti aerei“, ha affermato il vice comandante della divisione, il generale John Lubas.

Il colonnello Edwin Matthaidess, comandante della Seconda brigata di combattimento della divisione, ha sottolineato che le sue truppe sono le forze americane più vicine ai combattimenti in Ucraina. “Seguiamo da vicino le forze russe“, ha aggiunto.

Se gli USA seguono da vicino i russi, questi ultimi, per voce del loro leader supremo, sostengono che solo la Russia può garantire sovranità Ucraina “Solo la Russia, che ha creato l’Ucraina, potrebbe garantirne la sovranità” ha perentoriamente affermato il presidente russo Vladimir Putin nell’intervento al club Valdai a Mosca, secondo quanto riferito dalla Tass.

Trattore bombardato

A questo punto è difficile immaginare una conclusione in tempi rapidi del conflitto.

La Russia non può “perdere” la guerra e gli USA nemmeno. Gli Ucraini hanno già perso, invece.

A questo punto l’unico punto di convergenza potrebbe essere un accordo che tra Russia e USA che da buoni “pacifisti” lascino la Crimea alla Russia e nel contempo si negozi una “indipendenza”, almeno commerciale, di Taiwan, altrimenti un nuovo fronte di crisi si potrebbe aprire in oriente entro breve tempo.

Lamberto Colla Direttore

 LINK UTILI

https://www.gazzettadellemilia.it/politica
https://twitter.com/Agenzia_Ansa/status/1506694176263573504/photo/1
https://www.repubblica.it/esteri/2022/06/11/news/ucraina_il_governatore_kim_piu_di_4000_i_soldati_russi_morti_ma_putin_non_si_fermera-353454362/
https://www.lasicilia.it/adnkronos/news/ucraina-kiev-morti-38-000-soldati-russi-distrutti-1672-tank–1726390/
https://www.adnkronos.com/ucraina-russia-guerra-di-cifre-su-numero-soldati-morti_3mUfub9e7rMjBL7STLPWAD
https://www.adnkronos.com/ucraina-4700-soldati-usa-dispiegati-in-romania_7KpgSJ7zuxwtBBx1wmr4FQ
Contenuti correlati

Condividi

Condivi questo Articolo!