Processing

Se credi nella libera informazione, puoi!

  • EUR *

Se credi nella libera informazione, puoi!

Home » Economia » Cereali e dintorni: Felice 2023!

Cereali e dintorni: Felice 2023!

da | Gen 3, 2023 | Economia

Importante sarà superare il primo quadrimestre con la speranza che in Argentina piova e che i colloqui di pace almeno rallentino o tengano circoscritta la guerra. 

Il 2022 si è chiuso e ci avviciniamo rapidamente al mese in cui in Europa e più precisamente in Italia arrivò il Covid, era l’8 marzo 2020 quando nella notte il primo ministro Giuseppe Conte congelò l’Italia con i suoi residenti dove si trovavano. Da allora nel nostro settore sono cambiate tante cose, poi nel febbraio 2021 è scoppiata una guerra “guerreggiata” tra Russia e Ucraina. Ma la vera guerra “commerciale” era iniziata nel 2020 tra Cina e Usa e noi in mezzo come un “Vaso di Coccio”. 

Sullo sfondo un’economia virtuale sovra spinta, armata di strumenti finanziari sempre più complessi e che hanno letteralmente invaso molto più di prima, il mondo delle commodities. Le “nostre” commodities però non sono come le azioni che possono essere fermate per eccesso di rialzo o di ribasso o indicizzate o “analizzate ed indagate”, sono strumenti liberi ad alto tasso di marginalizzazione. 

Il gioco si è fatto molto duro, è triste dirlo, e molti l’hanno provato di persona. Ora dobbiamo sperare che la recessione mondiale freni questa deriva. 

Noi siamo stati e saremo qui al Vostro fianco anche in futuro. 

Con l’occasione ringraziamo quei clienti fedeli e fidati che hanno saputo cogliere VELOCEMENTE quelle poche opportunità ribassiste intercettate, e ci rammarichiamo per chi invece si è trovato, a causa della rinnovata apertura dell’area del Mar Nero (che ha come data termine in base agli accordi il 25/03) , con cereali contrattualizzati ad alte quotazioni.  

È stato un anno durissimo per tutti e ci auguriamo che ognuno di Voi abbia raggiunto i risultati prefissati o quelli necessari. 

Vi aspettiamo ancora nel 2023, sarà dura, ma ci riusciremo! 

Importante sarà superare il primo quadrimestre con la speranza che in Argentina piova e che i colloqui di pace almeno rallentino o tengano circoscritta la guerra.

E a tal proposito utilizzo una frase sentita: “Se finirà bene bene, benissimo… Altrimenti se non finirà bene vorrà dire che non è finita!” e ognuno di noi continuerà la sua battaglia.“

Mario Boggini e Virgilio

Intervista Boggini sulla situazione delle materie prime e delle conseguenze della Guerra in Ucraina: https://www.ruminantia.it/ucraina-disponibilita-e-prezzi-delle-materie-prime-le-considerazioni-di-mario-boggini/

Vi segnaliamo 3 link interessanti:

YT – https://youtu.be/Gydsyq4BryM  

Ruminantia – https://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-emeglio-fare-2/

Contenuti correlati

Condividi

Condivi questo Articolo!