Se credi nella libera informazione, puoi!

Home » Economia » Non solo finanza, la Brand Reputation e giovani italiani ai primi posti

Non solo finanza, la Brand Reputation e giovani italiani ai primi posti

da | Mag 20, 2022 | Economia

La continuità aziendale è il perno principale intorno al quale ruotano le nuove misure in materia di crisi d’impresa ed è universalmente riconosciuto, anche attraverso l’adozione di sistemi come la Balanced Scorecard, che non sia misurabile soltanto attraverso i numeri. Occorre individuare le misure finanziarie (esempi sono il cash flow, le vendite, la crescita del reddito, il ROE), misure di processo (in cosa è necessario eccellere?), misure di apprendimento ed innovazione (come coltiviamo la nostra capacità di cambiare e migliorare? Esempi sono i tempi di ciclo di sviluppo di un nuovo prodotto, gli indici di miglioramento, la leadership tecnologica), misure relative ai clienti (come ci percepiscono i nostri clienti?).

Appartenente a quest’ultimo punto – in un periodo ove tramite i social le informazioni corrono fin troppo velocemente ed in maniera non sempre controllata – la Brand Reputation di un’azienda si rivela un aspetto strategico. 

La reputazione aziendale dall’inglese Brand Reputation è un concetto articolato e di difficile definizione, o meglio che può avere diversi significati. Esso è la diretta conseguenza delle politiche ed azioni dell’azienda che agisce in un determinato contesto socio-economico e consiste nel giudizio da parte dei consumatori sul valore dell’azienda stessa, nonché della sua condotta. Il termine però racchiude anche le percezioni, aspettative e valutazioni dei consumatori, che determinano il grado di fiducia che questi hanno nei confronti dell’azienda. Tutto ciò deriva non solo dalla storia dell’azienda, ma anche dalle sue attività di pubbliche relazioni, ed entriamo quindi nel campo della comunicazione.

Una buona reputazione aziendale migliora anche le performance di bilancio allorquando aumenta il valore del marchio che gli imprenditori più avveduti – dopo averlo registrato – ne utilizzano tutte le potenzialità, motivo per il quale ogni anno le testate giornalistiche più importanti analizzano il valore dei più noti marchi del mondo.

Un buon metodo  per accrescere la reputazione aziendale, in particolar modo per un nuovo prodotto, è la partecipazione alle numerose gare internazionali che vengono bandite nei più disparati settori ed è cosi che anche grazie ad una preziosa etichetta realizzata dal giovane napoletano Diego Ornato – fondatore di  DOD Studio – l’azienda Antichi & Nuovi Sapori ha conquistato il 2° posto ai  World Liqueur Awards Silver 2022, per l’apprezzamento del gusto e per il design dell’etichetta del nuovo amaro artigianale “Prosum”, il primo amaro in assoluto che viene realizzato con il metodo di estrazione a freddo, frutto di uno studio di ricerca dell’Università Federico II di Napoli, facoltà di Chimica, brevettato dal Prof. Naviglio, grazie al quale si è riusciti a mantenere inalterate le proprietà organolettiche delle piante, evitando i processi ossidativi, fino a rendere un prodotto bilanciato, intenso e gradevole al palato.

Prosum, è stato scelto tra tanti colossi mondiali un primo grande traguardo raggiunto da un’azienda Italiana, da un professionista che da anni si occupa di comunicazione e graphic designer.

Diego Ornato

Rintracciato per un’intervista Diego ci racconta chel’etichetta è il viaggio tra i miti e leggende, tra sapori e tradizioni, tra la devastazione della natura e la rinascita con i sui preziosi doni raccolti dall’uomo e usati con sapienza, è questo che l’etichetta vuol raccontare con il passaggio del dio apollo con il suo carro che trasporta il sole trainato da maestosi cavalli. Ho usato apollo per creare un riferimento chiaro all’azienda produttrice “Pompei antichi e nuovi sapori” con il territorio e le erbe usate come ingredienti (notiamo la cornice dell’etichetta che è adornata da erbe officinali). Apollo non è solo il collegamento con l’azienda ma sta a significare anche l’inserimento nel mercato di un nuovo prodotto (porta con se un sole nuovo l’inizio di un nuovo giorno) questo è un ulteriore significato che ho voluto attribuire all’etichetta. L’etichetta è illustrata a mano, con l’effetto puntinato ad inchiostro, con l’applicazione di una laminatura dorata e verniciatura uv lucida su dei dettagli”.

Diego è uno dei tantissimi bravi giovani professionisti che orbitano nel mondo della consulenza aziendale (comunicazione, management, controllo, finanza, etc) che in silenzio ed umiltà ascoltano le esigenze, le aspettative e le problematiche dell’imprenditore adoperandosi, spesso con poco riconoscimento, per il raggiungimento degli obiettivi programmati. 

Mario Vacca

Contenuti correlati

Condividi

Condivi questo Articolo!