Notizie recenti

| | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |
Home Attualità Mondo I Sudafricani chiedono al Regno Unito di restituire i diamanti incastonati nella corona e nello scettro

I Sudafricani chiedono al Regno Unito di restituire i diamanti incastonati nella corona e nello scettro

Il popolo del Sud Africa chiede alla Gran Bretagna di restituire il diamante più grande del mondo, noto come la Stella d’Africa, incastonato nello scettro reale che, nei prossimi giorni, re Carlo III reggerà alla sua incoronazione.

Il diamante (530 carati) è stato rinvenuto in Sud Africa nel 1905 e donato alla Monarchia britannica dal Governo coloniale del Paese, allora sotto il dominio britannico.

Oggi, la restituzione di opere d’arte e manufatti, che sono stati saccheggiati durante il periodo coloniale, diventa oggetto di una controversia internazionale.

Mothusi Kamanga, avvocato e attivista di Johannesburg, che ha promosso una petizione online, raccogliendo circa otto mila firme, per la restituzione del diamante, ha dichiarato: “Il diamante deve arrivare in Sudafrica. Deve essere un segno del nostro orgoglio, della nostra eredità e della nostra cultura”.

L’avvocato ha, inoltre, aggiunto: “Penso che, in generale, il popolo africano stia iniziando a rendersi conto che decolonizzare non significa solo lasciare che le persone abbiano certe libertà, ma anche riprendersi ciò che ci è stato espropriato”.

Conosciuto con il nome di “Cullinan I”, il diamante nello scettro è stato tagliato dal diamante Cullinan (del quale una replica è esposta al Cape Town Diamond Museum), una pietra da 3.100 carati, all’incirca le dimensioni del pugno di un uomo, che è stata estratta vicino a Pretoria, la capitale amministrativa del Sudafrica.

Un diamante più piccolo tagliato dalla stessa pietra, noto come Cullinan II, è incastonato, invece, nella Corona dello Stato Imperiale che viene indossata dai monarchi britannici durante le cerimonie e, insieme allo scettro, è custodito con gli altri gioielli della corona nella Torre di Londra.

Non tutti sembrerebbero essere d’accordo con questa richiesta. 

Un residente locale ha infatti spiegato: “Non penso che abbia più importanza. Le cose sono cambiate, ci stiamo evolvendo. Ciò che contava per loro, ai vecchi tempi, nell’essere superiori, a noi non importa più”.

Flavia De Michetti

Fuori dal Silenzio

SatiQweb

dott. berardi domenico specialista in oculistica pubblicità

Condividi

Condivi questo Articolo!